2003 - 2005

Document Actions


2003

- Il X Ciclo degli Incontri di Primavera,Diritti umani ed uso della forza si è svolto a San Ginesio nei giorni 8-9 aprile 2003, con il Patrocinio dell'Amministrazione Comunale, dell'Assessorato all'Istruzione della Provincia di Macerata e della Regione Marche. All'iniziativa hanno partecipato 8 Istituti della Provincia di Macerata che, tramite il coinvolgimento dei rispettivi referenti dell'obiettivo umanistico-giuridico, hanno operato una selezione 'vocazionale' tra gli alunni delle ultime classi. Sono stati così presenti 125 ragazzi che, dalla mattina di martedì 8 alle ore 12 di mercoledì 9 aprile, sono stati coinvolti insieme con i loro accompagnatori in un ciclo di 5 lezioni, 3 attività di apprendimento interattivo, uno spettacolo teatrale ed una proiezione con introduzione.
L'evento, sotto il profilo dei contenuti, è stato curato dal Prof. Giuseppe Cataldi dell'Università “L'Orientale” di Napoli e da un gruppo di suoi collaboratori e studenti. L'organizzazione generale dell'evento, dal trasporto alunni ai pasti e all'allestimento delle attrezzature necessarie allo svolgimento delle varie attività, è stata curata dal CISG. L'Amministrazione Comunale di San Ginesio ha messo a disposizione n. 137 posti letto presso la Foresteria Comunale e la possibilità dei ragazzi di consumare i pasti presso la mensa scolastica.
La piena riuscita di questa esperienza di campus a San Ginesio è evidenziata, come tutti hanno potuto constatare, dall'attenzione prestata spontaneamente e senza sollecitazioni dai ragazzi partecipanti alle varie attività proposte e dall'entusiasmo dei loro insegnanti nei confronti delle nuove tecniche di apprendimento messe in atto in quel contesto.
- L'organizzazione della 'Manfred Lachs' Space Law Moot Court Competition– Selezioni Regionali Europee 2003, ha rappresentato una occasione di prestigio per il CISG e per San Ginesio. Si è trattato infatti di un momento di alta visibilità per entrambi. I Partners del Centro in questa manifestazione, cioè l'ECSL (l'European Centre for Space Law) di Parigi, organismo dell'ESA (European Space Agency); la SIDI (Società Italiana di Diritto Internazionale) e l'Istituto di Studi Giuridici Internazionali del CNR di Roma; l'Istituto di Diritto Internazionale dell'Università di Macerata, rivelano l'importanza dell'evento svoltosi a San Ginesio dal 4 al 7 maggio 2003, patrocinato dalla Regione Marche, dall'Assessorato alla Cultura della Provincia di Macerata, dalla Comunità Montana dei Monti Azzurri, dall'Amministrazione Comunale di San Ginesio e dalla Fondazione CA.RI.MA di Macerata, che ne l'ha finanziata per la maggior parte. Per la simulazione di Corte sono venute a San Ginesio 5 squadre provenienti rispettivamente dall'Università Statale di Milano (Italia), dall'Università di Jaèn (Spagna), dall'Università di Leiden (Olanda), dall'Università di Bremen (Germania), dall'Università di Varsavia (Polonia). Ogni squadra era accompagnata da un coach,l'insegnate allenatore. Insieme, ma con particolari accorgimenti di privacy, sono arrivatie 2 giurie composte rispettivamente di 3 giudici ed un time keeper. Erano presenti i rappresentanti dell'organismo mondiale con sede a Washington, dell'europeo e dell'italiano. In tutto 38 persone provenienti, come attestano i documenti, dalle più svariate parti del mondo. Complessivamente n. 102 presenze sui 4 giorni di permanenza. Il concorso ha decretato finalista l'équipe di Brema e seconda quella di Leiden.
L'organizzazione dell'ospitalità e dell'offerta dei vari servizi è stata impeccabile, nonostante imprevisti dell'ultimo momento a causa di uno sciopero del traffico aereo europeo, ed ha incontrato la più ampia soddisfazione dei partecipanti che, oltre al resto, hanno goduto la gradevolezza del paesaggio dell'entroterra maceratese avvolto in una primavera incantevole e rara.
- Il volume Alberico Gentili. La soluzione pacifica delle controversie internazionali, Atti del Convegno Nona Giornata Gentiliana, San Ginesio, 29-30 settembre 2000, è uscito nel mese di luglio presso la Casa editrice Giuffré di Milano. La pubblicazine contiene la lezione magistrale del Chichele Professor of International Law di Oxford, Ian Brownlie, che da anche il titolo al volume. Ci sono inoltre due contributi originali allo studio dell'opera di A. Gentili, in particolare di un'opera della maturità, molto importante, molto controversa, le Regales Disputationes tres, di cui si prende in esame la 'disputatio' II, De unione Regnorum Britanniae.
- La Confraternita dei Sacconi di San Ginesio che ospita la sede di rappresentanza del CISG, avendo deciso di conferire il Riconoscimento “La Fornarina 2003” ad un personaggio di grande spicco, la dott.ssa Laura Boldrini, Portavoce dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (ACNUR/UNHR) – Delegazione per l'Italia, Malta, San Marino e la Santa Sede, si è rivolta al CISG per avere la compartecipazione sia nella progettazione di questa edizione, sia per una condivisione delle spese. Il CISG ha organizzato il tavolo della conferenza ed ha provveduto all'ospitalità degli stessi.
- Prosegue l'attività di supporto a studiosi, laureandi ed associazioni ospiti di San Ginesio. Dal 31 luglio al 15 agosto il Centro Studi ha collaborato con la Prof.ssa Dana Zartner Flastrom, Adjunct Professor of Law presso la Golden Gate University School of Law e Ph.D. Candidate presso la University of California "Davis" di San Francisco (USA), nella sua ricerca su Alberico Gentili presso la Biblioteca Comunale e la Biblioteca specialistica del Centro.
- Molte fotocopie sono state messe a disposizione e spedite ai tre laureandi che stanno affrontando una tesi su A. Gentili.
- Un ruolo supplente di infrastrutture mancanti ha svolto il CISG in occasione delle visite a San Ginesio dei gruppi del Rotary femminile provinciale (International Inner Wheel di Macerata), delle Cento Città (22 giugno) e dei Reduci Inglesi del S. Martino Freedom Trail (9 settembre). A questo ultimo incontro il CISG ha compartecipato con un piccolo contributo alle spese.

2004

Il Centro Internazionale Studi Gentiliani nel corso del 2004 ha perseguito la sua finalità statutaria lavorando intensamente e con risultati particolarmente notevoli sia nella promozione della figura di Alberico Gentili quale “bene culturale” marchigiano, sia nell'opera di approfondimento scientifico e di diffusione culturale circa le problematiche centrali del diritto e della politica internazionale contemporanea.
Seguendo l'indirizzo del Comitato Scientifico il CdA ha portato a compimento tutte le attività programmate, secondo il calendario indicato e le modalità annunciate. E' stato un anno di grandissimo impegno, ma i risultati conseguiti sono davvero soddisfacenti e permettono di guardare con fiducia al futuro nel quale si profila, sempre più vicino, il grande impegno del Centenario Gentiliano 2008.
- L'XI ciclo degli Incontri di Primavera 2004 si è svolto a San Ginesio il 23-24 marzo 2004 sul tema La libertà di espressione nella società dell'informazione, al fine di approfondire il problema della regolamentazione giuridica che governa l'uso di Internet.
Gli Incontri di Primavera sin dall'inizio si sono proposti come un servizio sussidiario specialistico, in materia di discipline internazionalistiche, per gli Istituti Superiori Secondari della Provincia di Macerata, in particolare a beneficio dei ragazzi che frequentano l'ultimo anno. La formula della 'full immersion' di un giorno e mezzo a San Ginesio impone la partecipazione di un numero limitato di alunni, non superiore ai 100-120, che gli IIS partecipanti selezionano tramite una leva vocazionale tra le ultime classi. Ogni anno viene scelto un 'team' di docenza specializzato nella trattazione della tematica prescelta. La responsabilità scientifica degli Incontri di quest'anno è stata affidata al Prof. Tito Ballarino, ordinario di diritto internazionale nella Facoltà di Giurisprudenza di Padova e Direttore del Master in Diritto della Rete, e al suo Team guidato dall'Avv. Andrea Sirotti Gaudenzi, Professore a contratto presso la stessa Università e Direttore del Notiziario giuridico telematico. La complessa tematica, già raccolta in dispense distribuite ai ragazzi, è stata trattata nel corso di 7 brevi interventi, inframezzati da esercitazioni in rete, filmati, animazioni e interazione. Per l'effettuazione di una tale attività didattica, alla quale hanno aderito 8 Istituti con 120 alunni, sono state appositamente allestite presso la Foresteria comunale 11 postazioni in rete collegate ad un videoproiettore. Oltre ad un inquadramento teorico e metodologico di eccellenza, i ragazzi hanno potuto approfondire il fenomeno di comunicazione transnazionale Internet nell'attuale assetto del diritto internazionale.e hanno sperimentato in prima persona una "vera" esperienza di lavoro in un ambiente diverso dalla loro scuola e con compagni provenienti dai tanti campanili della provincia di Macerata. Tale Progetto, sottoposto all'attenzione dell'Assessorato all'Istruzione della Provincia di Macerata, è stato da quest'ultimo condiviso sin dall'inizio, cofinanziato e patrocinato in collaborazione con il Comune di San Ginesio, la Regione Marche e la Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata.
- La progettazione, realizzazione e presentazione al pubblico, il 1 agosto 2004, del Portale: www.sanginesio.org, eseguito in compartecipazione con l' Amministrazione Comunale di San Ginesio, con il finanziamento previsto dal DOC.UP Obiettivo 2 Marche 2000-2006, Regione Marche – Dipartimento “Programmazione e Bilancio” Posizione di Funzione “Attuazione delle Politiche Comunitarie”. Il Portale in questione, che ha rappresentato un momento significativo nella promozione dell'arte e della cultura di San Ginesio, è situato all'interno della rete regionale www.marchearte.it
- L'8 agosto è uscito ed è stato presentato al pubblico il I° Volume della Collana "Quaderni del Centro", La Confraternita di San Tommaso. I Sacconi di San Ginesio (Marche). Tale attività rientra nel compito di promozione della conoscenza dei luoghi connessi all'esperienza ginesina dei Gentili.
- A settembre è uscito il Volume Alberico Gentili. L'ordine internazionale in un mondo a più civiltà, Atti della Decima Giornata Gentiliana, San Ginesio, 20-21 settembre 2002, Giuffré, Milano 2004.
- Il "Progetto Alberico Gentili", I nuovi attori del diritto e della diplomazia nell'era della globalizzazione, ha avuto luogo a San Ginesio, il 14–15–16 settembre 2004. La responsabilità scientifica del Seminario finalizzato alla crescita e all'internazionalizzazione della 'governance' marchigiana, è stato il frutto di un protocollo d'intesa tra l'Istituto di Studi Giuridici Internazionali (ISGI) del CNR, la Società Italiana di Diritto Internazionale (SIDI) di Roma e il Centro Internazionale Studi Gentiliani (CISG) di San Ginesio, in collaborazione con la Cattedra di Public International Law dell'Università di Oxford.
Il Seminario "Alberico Gentili" si proponeva di gettare uno sguardo in profondità sul fenomeno della globalizzazione nelle sue dimensioni essenziali, politica, economica e normativa. Obiettivo primario era quello di fornire gli strumenti conoscitivi ed operativi necessari per agire efficacemente nell'ambito dei meccanismi del nuovo sistema internazionale. Ulteriore obiettivo del Progetto era quello di realizzare un 'forum' di confronto tra Accademia e Mondo operativo in un quadro di sinergie atte a favorire la crescita dell'economia e lo scambio di competenze, scambio indispensabile al fine di creare un sistema interattivo a livello regionale. Il conseguimento di tali obiettivi era strutturato attraverso
-lezioni, per un quadro teorico-pratico comprensivo delle tematiche specifiche di ciascuna giornata
-workshops, quali forum interattivi orientati alla soluzione di rilevanti questioni teorico-pratiche sollevate dai partecipanti
- testimonianze di Istituzioni e di Aziende leader marchigiane che, in virtù della loro esperienza, costituiscono un valido modello di riferimento e confronto
La partecipazione al Seminario era aperta al numero massimo di 30 giovani tra ricercatori in discipline internazionali giuridiche ed economiche, 'executives' e funzionari. 22 relatori di alto spessore accademico, istituzionale ed aziendale si sono succeduti con le loro conoscenze, le loro testimonianze e le loro esperienze. Questa prestigiosa iniziativa, finanziata dalla Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata, sostenuta dall'Amministrazione Comunale di San Ginesio e dalla Comunità Montana dei Monti Azzurri, ha rilasciato 24 attestati e ha registrato l'adesione e il coinvolgimento della Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato, dell'Associazione Industriali della Provincia di Macerata e della Banca Popolare di Ancona, Istituzioni per la prima volta vicini al Centro Studi sia come Patrocinatori, sia come animatori dei workshops.
- Il Convegno XI Giornata Gentiliana, Alberico Gentili. L'uso della forza nel diritto internazionale svoltosi a San Ginesio il 17-18 settembre 2004, ha esaminato in chiave storica le nuove tendenze in tema di legittima difesa e di difesa preventiva, quali espresse soprattutto nelle prospettive, distinte e convergenti, di Stati Uniti e Gran Bretagna. Relatori principali Vaughan Lowe, Chichele Professor of Public International Law all'Università di Oxford, Yale H. Ferguson, politologo della Rutgers University di Newark, NJ, e Thomas Han, internazionalista dell'Università di Seoul, Corea. Ennio Di Nolfo, storico delle relazioni internazionali dell'Università di Firenze, ha completato il quadro dal lato del sistema di sicurezza delle Nazioni Unite e dei relativi progetti di riforma. Nella sessione storica è stato dibattuto il problema del metodo di composizione del Corpus Iuris di Giustiniano, in forma di “conversazione” tra Tony Honoré, Emeritus Regius Professor of Civil Law dell'Università di Oxford, e Dario Mantovani, autorevole romanista dell'Università di Pavia. Sono stati presentati infine i primi risultati delle ricerche sul trattato De Nuptiis e sulla disputazione De vi civium in Regem semper iniusta di Gentili, rispettivamente da parte del Prof. Giovanni Minnucci dell'Università di Siena e del Prof. Alain Wijffels dell'Università di Leiden-Lovanio. Gli importanti contributi acquisiti nel corso del Convegno andranno a formare il volume Atti XI Giornata Gentiliana di prossima pubblicazione.
A margine del Convegno si sono svolti il Comitato Scientifico del Centro e due importanti eventi celebrativi: il conferimento della cittadinanza onoraria di San Ginesio al Professor Honoré e l'assegnazione del premio “Alberico Gentili” alla tesi di dottorato "Unlawful Territorial Situations: Reconciling Effectiveness, Legality and Legitimacy in International Law", discussa dal dott. Enrico Milano lo scorso 10 giugno 2004 presso la London School of Economics di Londra.
- Il Centro Studi ha organizzato di concerto con la Biblioteca "Mozzi-Borgetti" e col Comune di Macerata un INCONTRO CON L'AUTORE, che si è svolto a Macerata mercoledì 15 settembre 2004 presso la Sala degli Specchi, con Kitty FERGUSON, autrice de L'uomo dal naso d'oro. Tycho Brahe e Giovanni Keplero: la strana coppia che rivoluzionò la scienza, tradotto e pubblicato in Italia da Longanesi, nella Collana “IL CAMMEO” 408, Milano 2003. La signora Ferguson, nota scrittrice tradotta in molte lingue, era venuta in Italia con il marito, relatore al Seminario e al Convegno. Da una intesa con la dott.ssa Sfrappini, direttrice della Mozzi Borgetti, è nata la collaborazione.
- Il Centro Studi ha partecipato, da spettatore, alla manifestazione Dietro le quinte della tua città organizzata dalla Amministrazione Comunale e dal FAI il 17 ottobre 2004. Il monumento presentato all'attenzione era infatti il monumento ad Alberico Gentili, opera dello scultore Giuseppe Guastalla, eretto nel settembre 1908 sulla Piazza centrale di San Ginesio.
- La serietà dell'impegno e lo spessore scientifico-culturale delle sue iniziative ha procurato al Centro Studi un Protocollo d'intesa quinquennale con l'Istituto di Studi Giuridici Internazionali del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) e con la SIDI/ISIL (Società Italiana di Diritto Internazionale). Tale accordo, firmato nell'ottobre 2003, è diventato operativo nel 2004, in occasione del Seminario e del Convegno. A riprova di tutto quanto detto sopra valga il fatto che i frequentatori del Seminario e l'assegnatario del Premio A. Gentili hanno ricevuto attestati rilasciati congiuntamente dal CISG, dall'ISGI del CNR e dalla SIDI.
- A fine novembre è arrivata una importante comunicazione da parte del Prof. Benedict Kingsbury, membro del Comitato Scientifico del Centro, direttore dell'IILJ (Institute for International Law and Justice) della N. Y. University di New York. Nell'ambito del Program in the History and Theory of International Law dell'IIJl è stata istituita la “Alberico Gentili Fellowship”. “This is not confined to Gentili studies, but is open to any topic in the field”. Questa iniziativa è doppiamente significativa, in primo luogo per la sua intitolazione al Gentili, in secondo luogo perché costituisce una ulteriore convalida della formula che dal 1998 il Centro ha dato alle Giornate Gentilane, riunendo studi storici gentiliani e tematiche internazionalistiche di grande rilievo.
Si conclude qui l'elenco delle iniziative portate a buon fine nel corso del 2004. La validità scientifica e formativa del Centro Studi è un fatto ormai consolidato e riconosciuto a livello nazionale e internazionale. Significativa a questo riguardo è l'adesione dell'Università di Oxford al progetto di celebrare il quarto Centenario Gentiliano del 2008 con un programma di iniziative congiunte Oxford-San Ginesio, la cui pianificazione è in corso e costituirà il maggiore impegno del prossimo anno.

2005

La programmazione dell'anno 2005 metteva in primo piano tutte le attività connesse con l'avvio dell'organizzazione del Centenario Gentiliano 2008, a partire dalla impostazione chiara di tutte le iniziative scientifiche da realizzarsi nelle sedi italiane e straniere, alla ricerca della copertura finanziaria del triennio 2006-2008, fino alla conduzione dell'iter burocratico comunale, provinciale, regionale volto a ottenere la designazione dell'evento, quale evento di rilevanza nazionale.
In piena conformità a tale programma di lavoro, il 2005 si è effettivamente aperto sull'onda delle considerazioni che venivano dalla prima riunione tenutasi ad Oxford e dalla quale risultava chiara l'intenzione della Law Faculty di Oxford sia di celebrare il Centenario Gentiliano 2008, sia di procedere di concerto con il CISG di San Ginesio.
Spronato dall'esempio di Oxford, il CISG procedeva alla sensibilizzazione delle Istituzioni locali. Dopo una prima presentazione dell'importanza delle iniziative del Centenario 2008 alla Giunta Comunale di San Ginesio, il Centro Studi concordava con l'Assessore alle Politiche Culturali della Provincia di Macerata modi, tempi e procedure per conseguire la partecipazione della Regione Marche e del Governo. Nel frattempo, il nuovo Governatore della Regione Marche, Dott. Gian Mario Spacca, rispondeva personalmente alle congratulazioni della presidenza del CISG, confermando la sua personale sensibilità nei confronti del “bene culturale” Alberico Gentili, in conformità di una strategia politica generale della Regione, e dichiarando la sua disponibilità a sostenere le celebrazioni del Centenario Gentiliano 2008.
Proseguiva il fitto scambio di idee e corrispondenze con i Membri più attenti del Comitato Scientifico, alcuni italiani e tutti gli stranieri,e con Accademici di altre Università che, per motivi di studio, coltivano rapporti di particolare vicinanza al Centro Studi. Si teneva al corrente circa lo stato dell'organizzazione il CdA e l'Assemblea dei Soci, riferendo, tra l'altro, la grande notizia dell'intitolazione ad Alberico Gentili della “fellowship” istituita dalla Law School della New York University nel quadro del “Programma in Teoria e Storia del Diritto Internazionale”. Un orgoglio legittimo ci faceva prendere atto che al Dottorato “A. Gentili”, fondato presso il Dipartimento di Studi nternazionali dell'Università di Padova nel 1999 dal Prof. Alberto Miele ed ora coordinato e diretto dalla Prof.ssa Laura Picchio Forlati, si aggiungeva questa intitolazione a Gentili di una cattedra presso la prestigiosa Università di New York.
Dall'Università di Trento arrivavano le tanto attese notizie, dopo la relazione del Prof. Diego Quaglioni al Convegno X Giornata Gentiliana 2002, cioè che il lavoro di allestimento dell'apparato critico al De Iure Belli stava procedendo con successo. Per fare il punto della situazione con il suo gruppo di studio e Accademici particolarmente applicati allo studio del Gentili, lo stesso Professore organizzava a Trento nei giorni 11 e 12 maggio 2005 un Seminario gentiliano imperniato sulle relazioni rispettivamente presentate dal Prof. Diego Panizza, UniPadova (“Teoria politica e giurisprudenza nel DIB di Alberico Gentili”) e dal Prof. Giovanni Minnucci, UniSiena (“L'interpres iuris nel pensiero di Alberico Gentili”). Il Seminario era introdotto dai Professori Diego Quaglioni e Paolo Carta ed arricchito dalle considerazioni dei ricercatori di quella Scuola, incaricati dell'edizione critica, i Dottori Christian Zendri e Giuliano Marchetto.
Alla fine di quello stesso mese di maggio sono arrivate le copie omaggio del De Iure Belli tradotto in portoghese, O direito de guerra, e pubblicato in Brasile a cura di Arno del Rì, con introduzione di Diego Panizza e traduzione di Ciro Mioranza, nella Collana “Clasicos do direito internacional”. Era l'atto finale di una collaborazione protrattasi per 3 anni con il Centro Studi, cosa di cui il curatore dà atto nella Presentazione del volume, ringraziando per la collaborazione la Presidente del Centro Internazionale Studi Gentiliani, Dott.ssa Pepe Ragoni, insieme al Presidente della Fondazione Cassa Marca di Treviso, On. Avv. De Poli per la copertura finanziaria del Progetto.
Il Protocollo d'intesa firmato con la Società Italiana di Diritto Internazionale (SIDI) e con il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) autorizzava il CISG ad attirare l'attenzione della SIDI sul Centenario 2008. La lettera in questo senso veniva approvata dal Consiglio Direttivo e ratificata dall'Assemblea dei Soci che si è svolta in occasione del Convegno annuale SIDI, Trieste / Gorizia, 23-24 giugno 2005. Il Segretario Generale della Società, Prof. Sergio Marchisio, faceva pervenire al CISG la lettera ufficiale di Patrocinio e condivisione, riservando ad un momento successivo la decisione circa i contenuti e le modalità.
In relazione all'opportunità di presentare in sede nazionale un apposito DDL per il Centenario Gentiliano, sempre d'intesa con l'Amministrazione Provinciale di Macerata, si è scelto di orientarsi verso una cordata bypartisan di Senatori e Deputati particolarmente radicati nel contesto maceratese sia per Collegio elettorale, sia per interessi personali di studio e lavoro. Analogamente, anche per la stessa procedura regionale ci si rivolgeva a tutti i rappresentanti locali presso il Consiglio. Contemporaneamente, e prima dell'estate, si fissava la data del Comitato Scientifico di settembre.
Tra luglio ed agosto la presidente e il Prof. Panizza, sempre in esecuzione dei rispettivi distinti ruoli, si recavano ad Oxford per una serie di consultazioni operative in rapporto alla “joint venture” del 2008, oltre che per infittire il reticolo di conoscenze utili al Centro Studi. A seguito di questi colloqui, giungeva in agosto al Centro Studi la lettera ufficiale della Law Faculty di Oxford, firmata dal presidente, Prof. Ewan McEndrick, con il Patrocinio del Collegio dei Giuristi alle Celebrazioni Gentiliane 2008, con espresso riferimento al loro carattere congiunto a quelle del CISG di San Ginesio. Ai fini di una valutazione approfondita delle iniziative in atto e in vista dell'elaborazione di una strategia progettuale all'altezza dell'evento 2008, è stata convocata per i giorni 9 e 10 settembre una speciale riunione del Comitato Scientifico del CISG. Si è trattato di un Comitato Scientifico “allargato”, rispetto alla composizione ordinaria, al quale sono stati invitati anche Accademici interessati all'evento, nonché rappresentanti delle Amministrazioni e delle Istituzioni. I lavori si sono svolti in 2 sessioni successive, tenutesi il pomeriggio del 9 e la mattina del 10 settembre. La prima sessione era presieduta dall'Assessore alle Politiche Culturali della Provincia di Macerata, Prof. Donato Caporalini, dall'Assessore alle Politiche Culturali del Comune di San Ginesio, dal rappresentante della Regione Marche, Dott. Sergio Mulinelli, dalla Presidente del CISG, dott.ssa Pepe Ragoni e dal Prof. Diego Panizza, in rappresentanza del Comitato Scientifico. Alla riunione il Centro Studi si presentava con documenti in circolare, idonei per la presentazione dei disegni di legge nazionale e regionale. Era presente il Consigliere regionale dott, Francesco Massi Gentiloni Silverij. Non erano presenti alla riunione, ma avevano avuto contatti diretti, a San Ginesio, con il Centro Studi, il Sen. On. Prof. Mario Cavallaio e il Sen. On. Alessandro Forlani. Era presente una folta delegazione di Consiglieri e, a fine presentazione, si è aperta la discussione che doveva portare alla decisione finale sulle modalità attraverso le quali condurre in porto la pratica sotto i migliori auspici. E si decideva che i 2 Senatori portassero il disegno di legge in Senato e l'Assessore Provinciale procedesse con l'iter burocratico regionale. In effetti l'iniziativa di settembre aveva seguito in Parlamento attraverso
a) la proposta di legge n. 6126 “Disposizioni per la celebrazione del quarto Centenario della morte di Alberico Gentili”, presentata alla Camera il 6 ottobre 2005 dal deputato On. Calzolaio;
b) il DDL n. 3629 “Celebrazione del quarto Centenario della morte del giurista Alberico Gentili e misure di sostegno al Centro Internazionale Studi Gentiliani”, presentato al Senato il 13 ottobre 2005 dai Senatori Forlani e Cavallaro;
c) e in Regione attraverso la proposta di legge “Celebrazione del IV Centenario della morte di Alberico Gentili (1608-2008)”, a iniziativa dei Consiglieri Massi, Capponi, Brini, Lippi e Pistarelli.
Il 17 ottobre ha avuto luogo il primo Seminario di studio su Alberico Gentili alla Law School della New York University. Il dibattito era incentrato sul saggio presentato per l'occasione dal Prof. Diego Panizza, "Political Theory and Jurisprudence in Gentili's ‘De Iure Belli'. The great debate between ‘theological' and ‘humanist' perspectives from Vitoria to Grotius". La discussione era condotta dal Prof. Benedict Kingsbury, co-direttore dell'Institute for International Law and Justice (IILJ) della stessa Law School. Grande l'interesse per le idee di Gentili come classico della teoria internazionale, grande successo per il Prof. Panizza, per il Centro Studi e per San Ginesio. Era presente a New York la presidente del CISG, la quale oltre a un generale lavoro di promozione ha portato avanti una discussione approfondita relativa agli argomenti del Centenario Gentiliano 2008, che la Law School della NYU ha pianificato di celebrare. Tra questi argomenti c'è la concessione del Patrocinio non oneroso alle Celebrazioni Gentiliane 2008 di San Ginesio, già annunciato via e-mail dal Prof. Kingsbury, il quale, richiesto in quella occasione, s'impegnava ad inviare lettera ufficiale. Ma più importante ancora è l'impegno per la pubblicazione della traduzione inglese, con introduzione e commento, dell'opera gentiliana De Armis Romanis (1599). Opera fino ad oggi poco studiata, ma che, in quanto focalizzata sul tema dell'impero dell'antica Roma, sta guadagnando, per ragioni intuibili, grande interesse. L'impresa editoriale possiede comunque una entrinseca valenza scientifica, oltre a costituire una occasione di promozione del Gentili e del CISG come “bene culturale” delle Marche e dell'Italia.
Come si era detto all'inizio, grande spazio si era previsto nella progettazione 2005 alle attività connesse con l'organizzazione del Centenario 2008 e del Convegno XII Giornata Gentiliana 2006. Invece, per quanto concerne gli altri punti programmatici:
Il XII ciclo degli Incontri di Primavera, Diversità culturale, pace e diritti umani: l'Unione europea e le sfide della globalizzazione, a cura dell'Istituto di Studi Giuridici Internazionali Sezione di Napoli diretto dal Prof. Giuseppe Cataldi, in collaborazione con ISGI (Istituto di Studi Giuridici Internazionali) del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) di Roma, di SIDI/ISIL (Società Italiana di Diritto Internazionale) di Roma, e con il Patrocinio di Regione Marche, Provincia di Macerata - Assessorato all'Istruzione e Comune di San Ginesio, si è svolto regolarmente a San Ginesio il 13-14 aprile 2005,secondo la formula inventata ed adottata dal CISG, con piena soddisfazione dei ragazzi, dei professori e delle Istituzioni coinvolte. Quest'anno, rispetto agli anni passati, si sono registrate due novità: la firma del Protocollo d'intesa con l'ISGI del CNR Sezione di Napoli e l'introduzione di 2 speaker provenienti da altre Scuole, la prof. Alessandra Lanciotti dell'UniPerugia e la dott.ssa Ornella Ferrajolo dell'UniRoma “La Sapienza”. Questa sussidiarietà è da praticarsi in futuro perché estende le relazioni del Centro Studi e perché, attraverso la pluralità degli apporti, potenzia l'impatto formativo. Hanno partecipato 8 Scuole Superiori della Provincia di Macerata per un totale di 160 partecipanti, tra docenti, relatori, ragazzi (135) e tutor.
Gli Atti XI Giornata Gentiliana. Il processo di pubblicazione si trova ancora in fase di raccolta del materiale. Purtroppo non tutti hanno consegnato il contributo, ma siamo ancora nei tempi previsti per la pubblicazione Giuffré 2006.
Organizzazione del Convegno XII Giornata Gentiliana, Alberico Gentili. La salvaguardia dei Beni Culturali nel diritto internazionale, San Ginesio 22-23 settembre 2006. Alla sua tessitura il Centro Studi e il Prof. Panizza stanno lavorando alacremente da mesi, tanto da aver già fissato speakers principali, argomenti e date. Anche in questo ambito vanno inquadrate le iniziative, la folta corrispondenza, le visite e i viaggi. Argomento della sessione degli Internazionalisti sarà l'attualissimo tema della salvaguardia dei beni culturali nel diritto internazionale. Tale importantissima tematica sarà sviluppata secondo 2 ‘focus' principali. Il primo ‘focus' è in rapporto a fenomeni nuovi di iconoclastia fanatica, come la distruzione dei Buddha di Bamiyan perpetrata dai Talebani, e mira a fare il punto sul tentativo di adeguare il diritto internazionale ad atti di questo genere, configurando la distruzione del patrimonio culturale quale “crimine contro l'umanità”. Il secondo ‘focus' porta l'attenzione sul concetto stesso di bene culturale e si propone di illuminare le nuove tendenze della prassi internazionale per cui la tutela del bene culturale viene fatta in funzione della sua valenza “soggettiva” o “locale”, quale espressione della “identità” dei popoli e del valore correlato della “diversità culturale”. La sessione degli Storici avrà per oggetto il versante teorico-politico dell'opera gentiliana, come il rapporto tra Gentili e Hobbes, il ruolo di Gentili nella formazione della teoria politica moderna e l'atteggiamento di Gentili verso l'impero ottomano e l'Islam. Gli speaker principali delle 2 sessioni sono Accademici di fama internazionale.
Sono stati consegnati a metà luglio i websites Loro Piceno e Serrapetrona, a completamento del Portale www.marchearte.it, corredati dei rispettivi filmati. Restano invece ancora da completare sia il restyling del website del CISG, sia la realizzazione dell'e-commerce di www.sanginesio.org, nell'ambito del Progetto finanziato dai fondi dell'FSE, tramite la Regione Marche, con il contributo del Comune di San Ginesio.
Per quanto attiene alle attività correnti e al migliore svolgimento delle attività di segreteria, per cortese concessione del Preside dell'IIS “Alberico Gentili”, il Centro ha acquisito la disponibilità provvisoria del vano archivio dell'ex-Distretto scolastico, locale attiguo alla segreteria, anche se non comunicante. Tale acquisizione di spazio ha consentito di sistemare le carte, rispetto alla situazione precedente e cominciare a pensare ad un futuro più ordinato, sia nell'archivio, sia nella divisione dei compiti. E' questo fondamentalmente il motivo per cui il Centro Studi ha sottoscritto due Progetti con 2 giovani, Matteo Polci e Alicia Cappuccio. Il primo Progetto riguarda un costante minimo supporto alla Segreteria (presenza in assenza della Presidente, controllo indirizzario, posta, ecc.) e alle necessità informatiche del Centro da parte di Matteo Polci. Il secondo riguarda la biblioteconoma Alicia Cappuccio, per il controllo delle informazioni sulla Biblioteca del Centro, collezionate e registrate da Pepe Ragoni negli anni e fatte controllare in vista della messa in rete del nuovo portale CISG, e per la regestazione dell'Archivio del Centro Studi.
Sempre nel quadro del restyling dell'immagine, rientra l'istallazione della Bacheca del Centro Studi in Piazza Alberico Gentili. La bacheca in legno è ornata dal “logo” in bronzo del CISG. Tale logo è stato realizzato dalla scultrice sanginesina Eleonora Petrelli. Prima di consegnare l'opera la scultrice ha presentato 2 bozzetti del calco: una copia del disegno di G. Ciarlantini e una sua interpretazione. Dato che i 2 stampi a cera persa consentivano, senza aggravio di spesa, l'esecuzione di 30 medaglie a cera persa in bronzo, si è scelto di farle eseguire, quale oggetto-dono.
Nel maggio scorso, su richiesta dal Parroco della Collegiata SS. Annunziata, Padre Mariano, il Centro Studi ha contribuito alla Infiorata di San Ginesio, in occasione del Corpus Domini. Ha versato anche il solito piccolo contributo all'Istituto Comprensivo di San Ginesio per il tradizionale ex-tempore grafico-pittorico.
In collaborazione con la Confraternita di San Tommaso, il Centro Studi ha organizzato l'ottava edizione del Conferimento La Fornarina 2005. Questa collaborazione con la Confraternita è doverosamente prestata in quanto la stessa ospita gratuitamente nel suo complesso la sede di rappresentanza del Centro Studi, ove si tengono, diverse attività sociali del Centro, quali i Consigli di Amministrazione, i Comitati Scientifici e l'Assemblea dei Soci. In quella sede sono stabilmente ospitati la Biblioteca la del CISG e i suoi “cimeli” gentiliani.
Per quanto riguarda la situazione economica del Centro Studi le prospettive sono tutt'altro che rosee, dal momento che la Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata non ha assegnato nessun contributo alle Attività 2005 del Centro Studi, contributo che dal 1997 ad oggi ha permesso di pubblicare gli Atti dei Convegni Gentiliani e di realizzare a San Ginesio, con risonanza incredibile negli Atenei italiani e stranieri, eventi come la Semifinale Regionale Europea della ‘Manfred Lachs' Moot Court Space Law Competition (5-7 maggio 2003) e il Seminario I nuovi attori del diritto e della diplomazia nell'era della globalizzazione. Questo Seminario ha avuto luogo a San Ginesio, il 14–15–16 settembre 2004, nell'ambito del "Progetto Alberico Gentili", esperienza pilota di grandissimo profilo, che rispondeva alle esigenze di stabilire un ‘forum' di incontro e di confronto tra Università e mondo operativo delle imprese e delle istituzioni pubbliche.
A fronte della complessa ed imponente mole di lavoro che il CISG porta avanti, con importanti ricadute non solo in campo scientifico-culturale e formativo, ma in eguale misura anche in termini di immagine e di visibilità del territorio, il Centro Studi si trova in condizioni di fondamentale precarietà finanziaria. Oltre a difficoltà logistiche, infatti, le risorse economiche necessarie alla gestione e al funzionamento quotidiano della struttura non sono previste nella erogazione dei contributi pubblici. Per questo motivo, ad esempio, tutte le missioni fuori sede necessarie all'attuazione dei programmi sono interamente a carico di chi le conduce.



Document Actions

Powered by Plone CMS, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: