Premio 2004

Document Actions


Premio "Alberico Gentili" 2004

alla Tesi di Dottorato del

Dott. ENRICO MILANO

Unlawful territorial situations: reconciling effectiveness, legality and legitimacy in international law

PhD University of London, London School of Economics, 2004.

"La tesi di dottorato del dott. Enrico Milano, Unlawful Territorial Situations: Reconciling Effectiveness, Legality and Legitimacy in International Law, è stata presentata e discussa lo scorso 10 giugno presso la London School of Economics con i professori Nigel White e Matthew Craven. La tesi rappresenta un contributo originale allo studio delle situazioni territoriali illegali. Il concetto di situazione territoriale è definito come lo status quo giuridico di un territorio risultante dall'esercizio effettivo di poteri di governo da parte di uno Stato o organizzazione internazionale. Un'attenta analisi della prassi internazionale evidenzia quattro principi giuridici affermatisi nella comunità internazionale del XX secolo che possono intervenire a definire una data occupazione territoriale come illegale: l'interdizione all'uso della forza, il principio dell'uti possidetis iuris, il principio dell'auto-determinazione ed il principio di integrità territoriale.

Per quanto attiene ai risultati dell'indagine, essi appaiono interessanti, originali e convincenti. In particolare, è da sottolineare l'operazione attraverso la quale il candidato, partendo dalla nozione di “principio informatore”, quale genus assestante nell'ambito del ordinamento giuridico internazionale, si ripropone di stabilire, soprattutto alla luce della prassi internazionale più recente in materia di situazioni territoriali illecite, la natura del principio di effettività e la sua applicazione.

L'autore mette in luce come i meccanismi di ‘normalizzazione' dell'effettività illegale nel diritto internazionale avvengano all'interno di processi collettivi di legittimazione che trovano negli organi politici delle Nazioni Unite, ma in particolare nel Consiglio di Sicurezza, i loro luoghi ideali. Nella sua analisi di una serie di casi studio quali il Kossovo, l'Iraq, il Sahara Occidentale, l'autore conclude che tali processi di legittimazione avvengono spesso al di fuori dei poteri conferiti a tali organi dal diritto positivo, nonché in deroga ai principi sopra individuati. Il concetto di legittimità può agire al di là ed al di fuori della legalità positiva e permette al principio di effettività di adattare lo status giuridico alla situazione effettiva garantendo ad esso un ruolo meno pervasivo, ma pur sempre rilevante, nel diritto internazionale del XXI secolo.

In conclusione, sul piano di una valutazione più generale il lavoro di Enrico Milano si presenta organizzato in maniera eccellente per sistematica dell'impianto di ricerca e ampiezza dell'indagine svolta. Elementi questi che risultano indispensabili per affrontare un argomento quale quello in oggetto, che oltre a richiedere lo studio di un'ampissima mole di materiali deve essere affrontato, inevitabilmente, attraverso un approccio di tipo interdisciplinare, metodo che risulta anch'esso padroneggiato in maniera più che soddisfacente."

Per tali ragioni la Commissione propone l'assegnazione del Premio “Alberico Gentili” al candidato Enrico Milano.

Prof. Fabio Raspadori
Università di Perugia

Prof. Diego Panizza
Università di Padova

Prof. Giovanni Minnucci
Università di Siena

San Ginesio, 18 settembre 2004


Document Actions

Powered by Plone CMS, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: