Il Messaggero - 3 gen 08

Home / Area Stampa / Il Messaggero - 3 gen 08
Document Actions

Il Messaggero - 3 gen 08

LE UNIVERSITA’ DI MEZZO MONDO RICORDERANNO ALBERICO GENTILI

Grandi eventi a Oxford, Ginevra e New York
di Valentina Polci

 

Il 2008, a quattrocento anni dalla morte, sarà l'anno delle celebrazioni di Alberico Gentili (San Ginesio 1552 - Londra 1608), grande giurista e intellettuale umanista, considerato il padre fondatore del diritto internazionale moderno.

«Perché Alberico Gentili è grande? - ha commentato Diego Panizza, presidente del comitato scientifico del Centro internazionale studi gentiliani di San Ginesio - Perché ha scritto il primo trattato sistematico del diritto delle genti, il “De iure belli”, affrontando i temi delle guerre di religione, ripudiando i fondamentalismi,

la scoperta dei due mondi, e l'espansione dell'impero ottomano-islamico. Il centenario sarà un momento importante per celebrare su larga scala questa figura, ma, vista la similarità dei tempi, tra quelli di Gentili e i nostri, sarà anche una fonte preziosa per l'orientamento di oggi».

Le celebrazioni si apriranno ufficialmente il 14 gennaio a San Ginesio, al teatro Leopardi, con la presentazione degli Statuti della città, nella cui stesura Gentili ebbe larga parte, alle 10.30, e con l'emissione del francobollo celebrativo alla presenza del ministro delle Comunicazioni, Paolo Gentiloni, alle 15. Seguiranno, nella prima parte dell'anno, quattro appuntamenti all'estero: il 14 e 15 marzo, alla New York University, dove verrà presentata l'edizione in inglese dell'opera “De armis romanis” (1599), la cui traduzione, a cura di David Laupher, è stata sponsorizzata dall'industriale marchigiano Silvano Lattanzi, titolare del calzaturificio Zintala di Casette d'Ete; poi Ginevra, l'8 maggio, e il 5 e 6 giugno Oxford e Londra. La seconda parte dell'anno gentiliano, invece, si svilupperà in Italia, con partenza da Roma: il 26 e 27 giugno, all'Università La Sapienza, a Gentili sarà dedicato il XIII congresso nazionale della Società italiana di diritto internazionale. Dall’11 al 12 settembre le celebrazioni torneranno a San Ginesio, dove in occasione del Convegno giornate gentiliane, verrà presentata la traduzione italiana della più grande opera di Gentili: il “De iure belli libri tres”, edito da Giuffrè, a cura del professor Diego Quaglioni. Terza e quarta tappa di questo percorso celebrativo saranno Perugia e Padova. A contraddistinguere il Centenario 2008 sarà anche l'arte, in due diverse forme: a scolpire la targa celebrativa, logo del comitato nazionale Alberico gentili, è stato Valeriano Trubbiani, che in 50 esemplari in bronzo ha racchiuso allegoricamente il pensiero di Gentili; il 25 luglio, al Lauro Rossi, andrà in scena “Per aver troppo amato il mondo” (incontro fra Gentili e Giordano Bruno), di Filippo Mignini.

Copyright 2017, by the Contributing Authors. Cite/attribute Resource. biagio. (2008, January 11). Il Messaggero - 3 gen 08. Retrieved June 24, 2017, from CISG Web site: http://cisg.it/rassegna-stampa/il-messaggero-3-gen-08. All Rights Reserved.

Powered by Plone CMS, the Open Source Content Management System

This site conforms to the following standards: